Ha fatto anche cose buone, oltre a finire oggi

366 giorni di 2020. Non so se sia stato il peggior anno di sempre, il peggior anno della mia vita, il peggior anno rispetto a cosa o per chi. E’ che è così vivo che le sue fatiche sono ancora… Continue Reading

Elwood, il resistente

Elwood si aggira per casa. Lo vedo. Mi guarda quando mi sveglio, controlla mentre faccio il caffè, storce il naso quando sono in ritardo e butto alla rinfusa nella borsa chiavi, occhiali, sigarette. Mi aspetta seduto sul divano quando rientro.… Continue Reading

La città dei vivi

Tra i regali, pochi, del periodo di isolamento domiciliare, c’è stato il tempo. Tanto. Un tempo strano, volubile come la primavera. Un tempo che sapeva essere lento, che scivolava via lasciando una sensazione di vuoto e di immobilità, ma che… Continue Reading